to dress: monolith veste la parete del bagno

È un nuovo modo di concepire l‘arredamento della stanza da bagno.
La possibilità di “vestire” con il Monolith una parte della parete, in corrispondenza di lavabi sospesi, mensole con lavabi in appoggio o qualsiasi altro tipo di contenitore, crea una sorta di quadro / isola funzionale da abbinare a pareti con finiture e trattamenti di qualsiasi tipo, dando luogo a contrasti o accostamenti originali.


 

 


L'esperienza dei primi

Nel 1997 Casabath presenta Monolith, il primo solid surface per il bagno in Italia.
Prodotto da Casabath da oltre 16 anni, Monolith viene impiegato per la realizzazione di top, lavabi, piatti doccia, vasche e dal 2011 per componenti di mobili.
Il Monolith è un composto sintetico a base di resine poliacriliche altamente selezionate e cariche di minerali (Triidrato di alluminio) realizzato in stampo attraverso un processo polimerico. Il risultato è un materiale di livello qualitativo superiore rispetto ai prodotti realizzati da lastra, è di struttura uniforme: dalla superficie al suo interno il Monolith non presenta differenze di colore o compattezza.
Monolith è disponibile in 30 colori standard, e 180 colori RAL, nella finitura opaca o lucida e 15 colori nella finitura granigliata. Una caratteristica unica, che soltanto Casabath può offrire.
Attualmente vengono prodotti oltre 90 modelli di lavabi in versione da appoggio, semi incasso, sospesi, freestanding e top con lavabo integrato, in diverse dimensioni, oltre ad alcuni modelli di vasche da bagno e un particolare piatto doccia che può essere realizzato in qualsiasi dimensione o forma.
La sperimentazione la continua ricerca, ma soprattutto la lunga esperienza, sono la garanzia di un prodotto esclusivo al vertice della categoria.
 

Dalla materia prima al prodotto finito



La produzione di questi articoli avviene interamente all’interno della nostra azienda nella unità produttiva di Perignano: dalla scelta della materia prima, alla miscelazione secondo nostre formule esclusive; dallo studio dei modelli alla realizzazione in stampo per passare infine alla finitura realizzata in gran parte a mano. Il processo produttivo parte dalla miscelazione delle materie prime in base alle nostre formulazioni. Successivamente il Monolith viene iniettato negli stampi, il top o lavabo che si ottiene, quindi, è relizzato in unica fusione senza gli incollaggi che sono necessari nei prodotti in lastra e che a distanza di tempo possono creare alterazioni di colore o crepe.
Nel nostro caso le saldature che talvolta occorrono per ottenere top di notevoli dimensioni, sono realizzate con il solito materiale del top, proveniente dalla stessa miscelazione in modo da avere un identico colore e robustezza anche a distanza di tempo.
In seguito inizia la fase di finitura, ed è qui che il gap con prodotti equivalenti diventa più ampio. Dopo la stabilizzazione il top o lavabo subisce una prima rettifica attraverso un centro di lavoro a controllo e successivamente passa attraverso macchinari che levigano le parti piane con 4 stadi di carte abrasive dalla grana 150 alla 1200.
A questo punto il top sono già perfettamente calibrati con spessori rettificati e può iniziare la lavorazione di rifinitura manuale, sia per l’interno dei lavabi che per la levigatura finale che avviene con la stessa sequenza di carte abrasive fino alla grana 1500 ad acqua per la finitura lucida.
Il lungo procedimento di rifinitura, che nel caso delle vasche arriva anche a 6 ore di lavoro, è uno dei motivi che a colpo d’occhio ci pone ad un livello superiore rispetto alla concorrenza. Altre qualità si possono apprezzare nel tempo, un valore, una sostanza che si riscontra anche semplicemente nel peso: un lavabo da appogio può pesare dai 20 ai 30 kg, la vasca Minimal arriva a pesare oltre 200 kg.


 

Un prodotto esclusivo al vertice
della categoria

Costantemente vengono realizzati test su provini di materiale inviati al Centro di ricerche e prove di laboratorio CATAS che ne certifica la qualità.
Monolith e Stonelith sono composti uniformi in tutto il loro spessore, non hanno una superficie esterna diversa dall’interno come i vecchi prodotti in Gelcoat, ultimamente riproposto con nomi moderni.
Essendo omogeneo in tutto il suo spessore è possibile ripristinare top, vasche, lavabi o piatti doccia che abbiano subito danni come graffi profondi e scheggiature o riportarli all’aspetto originale anche a distanza di anni.
La manutenzione degli articoli in Monolith e Stonelith è semplice avendo l’accortezza di asciugare sempre top e lavabi per evitare che l’acqua stagnante formi aloni di calcare che comunque non è in grado di attaccare il Monolith o lo Stonelith. La pulizia quotidiana può essere fatta con normali detergenti i crema non abrasivi, qualche attenzione in più è richiesta da top lucidi o di colore scuro.
A corredo di ogni articolo viene fornito un kit, diverso in base alla finitura ed al colore, per la pulizia e la manutenzione.
L’aver proposto per primi in Italia top e lavabi “solid-surface” per il bagno, ci fa ricchi di una esperienza di anni, una esperienza che ci permette di conoscere profondamente questo materiale e esaltarne le qualità intrinseche ed estetiche.
È il vantaggio di chi percorre per primo una strada che altri faranno seguendo la tracce che ci siamo lasciati alle spalle.
 

Home

Catalogo

Colori

Cura e manutenzione

Stonelith

 

Casabath srl Via Sicilia, 70A - 56035 PERIGNANO (PISA) - Tel. +39 0587 617345 Fax + 39 0587 618072 · info@casabath.it · www.casabath.it
Copyright e Note Legali - Sito realizzato da SPC GROUP